DIRITTO SUCCESSORIO

In diritto la successione è il fenomeno del subentrare in un rapporto giuridico di un soggetto giuridico, detto successore o avente causa, a un altro soggetto giuridico, detto autore o dante causa.

La successione è distinta dal trasferimento.

Il trasferimento ha luogo per situazioni giuridiche soggettive attive; la successione, che ha una portata più ampia, ha luogo nel lato attivo e in quello passivo (si pensi a un'eredità oberata di debiti nel caso della successione a causa di morte).

La successione testamentaria è definibile come la devoluzione a causa di morte dei rapporti già facenti capo al de cuius in funzione di un negozio testamentario qualificato da un contenuto dispositivo (istituzione d'erede, legato, modo).

Tale devoluzione può avvenire in base alla legge (successione legittima), che indica i criteri in base ai quali individuare i soggetti destinatari della delazione, oppure in forza di un atto di ultima volontà del disponente (testamento). Mentre si può dire che la successione legittima è disposta, almeno secondo la prevalente opinione, nell'interesse superiore della famiglia, la possibilità che il fenomeno successorio venga regolato dalla volontà del testatore appare essere ispirata principalmente all'interesse individuale di quest'ultimo. Si tratta, come appare evidente, di un interesse che può non essere semplicemente economico e patrimoniale, ma anche di ordine morale e spirituale che si riannoda alla considerazione dell'erede come prosecutore della figura del defunto.

Il fondamento ultimo della testamentifazione attiva può quindi rinvenirsi nel potere riconosciuto dalla legge all'autonomia privata che viene ad assumere una portata peculiare nella materia in esame. Peraltro la latitudine di questi poteri non è senza limiti: se il disponente può decidere chi gli succederà (sia pure fatti salvi i diritti dei legittimari), egli tuttavia non può liberamente conformare i poteri del chiamato, le modalità di acquisto (o dell'eventuale rinunzia), la rappresentazione, la trasmissione, etc.

Le problematiche sorgono, la maggior parte delle volte, sul contenuto del negozio testamentario (il quale può contenere disposizioni patrimoniali e non patrimoniali) e, in particolare, sulla testamentifazione attiva e passiva, e cioè sulla capacità, o meno, di fare testamento e di ricevere allo stesso titolo.

Se pensi che la successione possa essere illegittima o se vuoi essere tutelato nell’iter giuridico, molto spesso complicato, che segue l’aperura della successione, contatta lo Studio Legale Vallini Vaccari per ottenere consulenze ed assistenza giudiziale e stragiudiziale altamente qualificata per dirimere ogni preoccupazione.

 

Richiedi una consulenza


 

Pillole di latino...

In eo qui testatur, eius temporis quo testamentum facit, integritas mentis, non corporis sanitas, exigenda est

Nei confronti del testatore, si deve esigere che abbia, nel momento in cui rediga il testamento, integrità di mente, non la piena salute del corpo

News dello studio

gen3

03/01/2018

Parchimetro che non accetta il bancomat: illegittima la sanzione per divieto di sosta

Parchimetro che non accetta il bancomat: illegittima la sanzione per divieto di sosta

  Il Giudice di Pace di Verona, all’esito di un ricorso presentato da un’automobilista patrocinata dallo Studio Legale & Tributario Vallini Vaccari, ha affermato nella sentenza

mag23

23/05/2017

Responsabilità sanitaria: come cambia il processo con la nuova Legge Gelli

Responsabilità sanitaria: come cambia il processo con la nuova Legge Gelli

Edito da www.giuridica.net al seguente LINK   1. La responsabilità civile dell’esercente la professione sanitaria; aspetti processuali Rispetto alle novità di carattere

mag15

15/05/2017

Responsabilità sanitaria: le novità introdotte dalla c.d. Legge Gelli

Responsabilità sanitaria: le novità introdotte dalla c.d. Legge Gelli

Tutte le novità introdotte dalla Legge n. 24 dell’8 marzo 2017 (c.d. Legge Gelli) con specifico riferimento alla responsabilità civile degli esercenti la professione sanitaria. Edito